MONDIALI GERMANIA 2006: una bella Germania batte l’Ecuador 3 a 0 e ottiene il primo posto nel Gruppo A. Klose capocannoniere a 4 goal.

scritto da juzdongivaphuck il 20 June 2006 | Ancora nessun commento | in: Mondiali

La Germania compie la sua missione battendo con un netto 3 a 0 l’Ecuador, che forse nemmeno ci prova, conquistando così la terza vittoria di fila in questi Mondiali 2006 e il primo posto in classifica nel Gruppo A fondamentale per gli ottavi per evitare l’Inghilterra che dovrebbe esser prima nel suo girone salvo clamorose sorprese.

Klinsmann dunque ottiene i 9 punti nel girone e soprattutto lascia una buona impressione in questa prima fase del campionato Mondiale.

La partia vede protagonista soprattutto Miroslav Klose, che sblocca subito il risultato al quarto minuto e si ripete al 44′ del primo tempo con una doppietta che chiude la partita, il discorso qualificazione e che da al giocatore del Werder Brema il primato momentaneo nella classifica marcatori dei Mondiali con 4 goal.

Bella l’azione del primo goal con un rapido cambio di fronte che libera Schweinsteiger in area, da questi di prima a Klose che di prima realizza. Avvio forte per mettere le cose in chiaro. L’Ecuador sembra piuttosto rinunaciatario specie dopo questo avvio, intuendo forse che il secondo posto e la qualificazione possono già bastare.

Il secondo goal è merito quasi totale di Michael Ballack, che oggi è tornato sui livelli che gli competono e che con un delizioso e intelligente esterno destro serve Klose che si trova così solo davanti alla porta e realizza. Se il neo acquisto del Chelsea ha davvero ritrovato il suo smalto, il talento non gli manca per condurre in alto la Germania.

Nella ripresa non succede moltissimo, i tedeschi amministrano e l’Ecuador bada a limitare i danni. C’è solo il tempo per vedere il primo goal al Mondiale del giovanissimo e talentuoso Lukas Podolski che su un cross dalla destra, in spaccata, infila Mora al minuto 12 della ripresa.

Ora Klinsmann e i suoi attendono, senza troppi patemi, la parita tra Inghilterra e Svezia; proprio la squadra scandinava potrebbe essere il prossimo avversario dei padroni di casa; vedremo, per ora la Germania ha mandto un messaggio chiaro a tutte le pretendenti al titolo: per vincere bisongerà batterli e, considerato il fattore campo, non sarà facile per nessuno.

TABELLINO:

ECUADOR-GERMANIA 0-3

ECUADOR: Mora; De la Cruz, Guagua, Espinoza, Ambrosi; Mendez, E.Tenorio, Ayovi (23′st Urrutia), Valencia (18′st Lara); Borja (1′st Benitez), Kaviedes. In panchina: Lanza, Villafuerte, Hurtado, Perlaza, Delgado, Castillo, Reasco, Saritama, C.Tenorio. Allenatore: Suarez.

GERMANIA: Lehmann; Friedrich, Huth, Mertesacker, Lahm; Schneider (27′st Asamoah), Frings, (21′st Borowski), Ballack, Schweinsteiger, Podolski, Klose (21′st Neuville). In panchina: Hildebrand, Kahn, Jansen, Kehl, Nowotny, Hanke, Hitzlsperger, Metzelder, Odonkor. Allenatore: Klinsmann.

ARBITRO: Ivanov (Russia).

RETI: 4′pt Klose, 44′pt Klose, 12′st Podolski.

Post correlati

I commenti per questo articolo sono chiusi.

Torna su